Invia ad un amico
01/08/2014

Protezione solare dalla N alla Z

Continua la guida all'abbronzatura e al sole. Seconda parte dalla N alla Z

N come NEI

Se la tua pelle presenta diversi nevi (o nei), sotto il sole devi prestare la massima attenzione, soprattutto se si tratta di nei da tenere sotto controllo. Su tutta la superficie della pelle non indossare mai un filtro solare più basso del 30. Sulla zona specifica applica invece uno stick solare 50+, oppure un cerotto.

 

O come OCCHI

A lungo andare i raggi solari comportano disidratazione del film lacrimale, che può dare origine a congiuntivite e secchezza oculare. La protezione migliore consiste nell'indossare gli occhiali da sole di buona qualità (devono avere il certificato CE)7

Persino le lenti a contatto da vista contengono filtri UV, che bloccano l’80% dei raggi UVA (quelli ad onda lunga, presenti tutto l’anno) e ben il 95% dei raggi UVB (quelli ad onda corta, maggiori in estate).

 

P come PREPARAZIONE DELLA PELLE

Un gommage non basta, ce ne vogliono almeno 2 alla settimana fino ad un massimo di 4, insistendo su gomiti, ginocchia e schiena.

Dopo lo scrub, idratare al massimo la pelle, ovvero stendere un latte corpo ogni mattina e una crema nutriente la sera.

Cerette e depilazioni sono ammesse al massimo 3-4 giorni prima della partenza, mai il giorno prima.

Oltre alle cure dall'esterno, non dimenticare quelle per via orale: dieta a base di betacarotene e integratori per stimolare la melanina.

 

Q come QUANTITA'

Stendere poco prodotto solare aumenta il rischio di scottature. Le quantità corrette sono:

Viso: 5 tocchi di crema, su fronte, naso, zigomi o guance e mento

- Décolléte e Addome: 8 tocchi di crema

Gambe: 5 tocchi se è crema, altrimenti in caso di olio, diventano 20.

- Braccia: 6 per ogni braccia

Spalle e parte posteriore del corpo: abbondare, ergo superare i 10 tocchi di solare

 

R come REAZIONE DELLA PELLE AL SOLE

48 ore è il tempo che occorre alla melanina per manifestarsi sulla superficie epidermica. I risultati di un bagno di sole, quindi, si notano dopo un paio di giorni. Se dopo qualche ora la pelle è rossa, non vuol dire che è abbronzata, ma è scottata. 
Prodotta dal nostro corpo, la melanina determina il colore della pelle ed è una vera e propria protezione naturale.

2 ore è la durata media delle creme solari sulla pelle. Attrito con il telo, sabbia e calore le eliminano e, anche se sono più fotostabili di una volta, le deteriorano. Le waterproof sono le più resistenti di tutte, ma in caso di bagno prolungato bisogna riapplicarle.

 

S come SPF 
È l'acronimo di Sun Protect Factor che indica il potere schermante del prodotto solare. Quattro le categorie contemplate dalla normativa europea in vigore da settembre 2006: protezione bassa, media, alta e molto alta. Otto i valori ammessi: 6, 10, 15, 20, 25, 30, 50 e 50+

Da 2 a 10, SPF basso, per i fototipi più scuri. Oppure per i medi ma solo a fine vacanza. Anche ad abbronzatura conquistata, è importante stenderlo.

Da 10 a 20, SPF medio, è la protezione passe-partout perché si adatta a tutti i fototipi.

Da 25 a 50, SPF alto, obbligatorio per i fototipi 1 e 2. In momenti estremi è consigliato anche per il fototipo 3. Scongiura la comparsa di macchie e frena il photoaging.

 

T come TEMPI

È meglio stendere il solare 30 minuti prima di esporsi, senza dimenticare zone come collo, orecchie, nuca, mani e dorso del piede. E riapplicarlo ogni 2 ore: ricorda che sudore e attrito del telo ne rimuovono almeno l'80%.

Evita le ore più calde, cioè tra le 12 e le 15.

 

U come UV

Gli UV sono i raggi ultra-violetti del sole. Si distinguono in UVB, presenti in maggiore quantità in estate, scottano e possono causare rossori e radiazioni.

Gli UVA invece sono presenti tutto l'anno nella stessa quantità. Subdoli e silenziosi, raggiungono gli strati più profondi del derma danneggiando le fibre di collagene ed elastina.

Quando acquisti un prodotto solare, fai attenzione al fatto che non sempre il valore relativo alla protezione UVB è lo stesso offerto contro gli UVA 

V come VISO

L'ideale sarebbe una formula viso e una corpo. Se la prima è più concentrata di attivi anti-aging e ha priorità rigenerative e anti-infiammatorie, la seconda - studiata per una qualità cutanea più resistente - si concentra e nutrire e a dare confort.

Le protezioni specifiche per il viso, inoltre, hanno una protezione alta contro gli UVA che non abbronzano ma invecchiano. Penetrano infatti nel derma e distruggono le fibre di collagene ed elastina, quindi sì a sieri rigeneranti e anti-infiammatori, oli vegetali e glicerina.

Non dimenticare inoltre piccole strategie per le zone più delicate del viso, come il contorno occhi e labbra.

 

Z come ZERO PROTEZIONE

È uno degli errori da non commettere mai al sole, nemmeno ad abbronzatura conquistata. Meglio stendere sempre un filtro solare basso

 

(http://www.donnamoderna.com/)



Avviso alla clientela

Se non sei nostro cliente
puoi acquistare servizi e trattamenti nella sezione
"Offerte per i nuovi clienti", altrimenti visita la sezione
"Servizi e trattamenti".

I nostri negozi

Groupmalia Parrucchieri
Via Andrea Costa, 83
40134 - Bologna
Tel: 051.4125658
Groupmalia Store
Via Giulio Marcovigi, 6/a
40133 - Bologna
Tel: 051.6170181

Pagamento sicuro

pagamento sicuro

Ricevi le offerte